NEWS POLITICA QUALITÀ LECONT TROPHY

Performance di alto livello sulla pista gommata di Lonato

29/04/2021



Il produttore italiano LeCont può fare un bilancio molto positivo della WSK Super Master Series di Lonato, che si è conclusa alla grande con un magnifico parterre di 316 partecipanti. Nel corso del meeting, i piloti hanno approfittato delle condizioni meteo quasi estive. La pista si è progressivamente gommata, dando uno spettacolo ancora più divertente. Gli pneumatici LeCont hanno dimostrato tutta la loro efficacia in questo particolare contesto. Il meeting si è concluso con la straordinaria vittoria dell'inglese Arvid Lindblad, mentre il brasiliano Rafael Camara si è logicamente aggiudicato la classifica finale della WSK Super Master Series.
Due settimane dopo la piovosa domenica vissuta in occasione dell'apertura della Euro Series, il sole è tornato sul South Garda Karting di Lonato per questo finale della Super Master. "Questa serie di quattro prove è stata decisamente appassionante da seguire. LeCont è fiera di avere contribuito alla costruzione di questa forte partnership che abbiamo stretto con la WSK Promotion per tutta la stagione attraverso la fornitura degli pneumatici Prime della categoria OK," ha dichiarato Paolo Bombara, responsabile marketing di LeCont. "Si tratta di una serie imperdibile di inizio anno che si è svolta su quattro circuiti di riferimento (Adria, La Conca, Sarno e Lonato) e, bisogna riconoscerlo, di altissimo livello per quanto concerne piloti e squadre."

Ai vertici diversi marchi
La pole position ottenuta da Camara in 45"877 a oltre 94 km/h di media ha dato una prima idea della competitività degli pneumatici LeCont che si sono poi dimostrati molto costanti nel corso delle manche di qualificazione, nelle prefinali e in finale. Questo aspetto essenziale ha permesso ai piloti e alle loro squadre di ottimizzare al meglio la gestione della loro disponibilità di pneumatici in base alla strategia definita e alla loro posizione sulla griglia di partenza. In pista la battaglia è stata intensa tra i vari marchi coinvolti. I tre preparatori rappresentati (IAME, TM e Vortex) hanno piazzato dei piloti nelle prime posizioni. Per quanto concerne i telai, i KR di Lindblad e Camara sono sì usciti vincenti dal meeting, ma il Tony Kart di Turney, l'RK di Kucharczyk, il Kosmic di Coluccio, il Birel ART di Morgatto oltre ai rappresentanti dei team Ward Racing, Komarov, Kidix o DPK Racing hanno regolarmente fatto parte del gruppo di testa nel corso dei tre giorni di gare.
"La soddisfazione di tutti i piloti è al centro delle preoccupazioni di LeCont e siamo contenti di constatare questa diversità propizia a far emergere il talento dei concorrenti."

Lindblab vincitore, Camara campione
Leader al termine delle manche, Rafael Camara è riuscito a precedere Joseph Turney e Andrey Zhivnov nella prefinale A. Successivamente Andrea-Kimi Antonelli si è imposto in solitaria nella prefinale B di fronte a Tymoteusz Kucharczyk e Luigi Coluccio. Ma in finale, Arvid Lindblad ha usato tutte le sue capacità per tagliare il traguardo in testa. Coluccio ha fatto una bella gara rimontando al terzo posto alle spalle del vincitore della WSK Super Master Series 2021, il brasiliano Rafael Camara. Antonelli ha conservato il suo secondo posto in classifica generale davanti a Lindblad.
"LeCont desidera complimentarsi con tutti i piloti per le performance e ci tiene a inviare un messaggio di supporto e di pronta guarigione a Tom Leuillet, infortunatosi durante partenza della finale KZ2. Questo genere di incidenti devono permettere di portarci a nuove riflessioni per cercare di migliorare ulteriormente e sempre la sicurezza dei piloti e dei circuiti."
LeCont dà appuntamento ai piloti della WSK a giugno per il prosieguo della Euro Series. "Nel frattempo, il nostro stabilimento di produzione non riposerà perché siamo fornitori anche di altre competizioni. Il Campionato Italiano è già iniziato, così come quello inglese, gli Stati Uniti stanno attualmente richiedendo pneumatici, ecc. Sicuramente ci sarebbe piaciuto proseguire la partnership con FIA e siamo dispiaciuti che alla fine dello scorso anno ci sia stata questa revisione della gara di appalto."