Visitando il nostro sito accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.
25/07/2019

Bilancio ampiamente positivo per LeCont al Campionato europeo OK

Scelto grazie a una gara d’appalto come fornitore di pneumatici per i piloti della categoria OK al Campionato europeo FIA Karting 2019, il fabbricante LeCont ha compiuto alla perfezione la missione che la CIK-FIA gli ha assegnato. Nel corso dei quattro Kart Grands Prix disputati in Francia (per due volte), in Belgio e in Svezia, la parità sportiva ha prevalso. La competizione, di altissimo livello, ha dato luogo a delle magnifiche battaglie e a una suspense che è durata fino alla fine, sul difficile circuito internazionale di Le Mans.

Piloti e team soddisfatti

Con tre vincitori in quattro prove, sette piloti diversi sul podio e altrettanti team che hanno raggiunto il loro obiettivo di conquistare la Top-3, ma un solo fabbricante per gestire questa appassionante gara, il Campionato europeo OK si è rivelato molto entusiasmante da seguire. Responsabile marketing del marchio LeCont, Paolo Bombara si è dichiarato soddisfatto dello spettacolo fornito dai piloti OK.

“Questa stagione, erano più di 98 i piloti che hanno partecipato ad almeno una gara europea FIA Karting. La categoria rimane molto affascinante e i nostri pneumatici “Prime” hanno svolto un ruolo importante in termini di performance, costanza, sicurezza e qualità di pari livello da un treno di gomme all’altro. Per noi la prova di Le Mans ha rappresentato una sfida difficile: da un lato, la pista gira in senso antiorario, con più curve a sinistra dove il peso del motore accentua le sollecitazioni. D’altro canto, certe curve veloci generano un appoggio importante e mettono a dura prova gli pneumatici. Inoltre, abbiamo dovuto affrontare temperature molto elevate, ma anche una forte pioggia sabato durante le manche di qualificazione che ha obbligato a utilizzare gli pneumatici da pioggia. In tutte le situazioni LeCont ha saputo gestire la situazione.”

Travisanutto vince il titolo

Il ritiro di Dexter Patterson a causa di un contatto già all’inizio della finale ha certamente facilitato la missione di Lorenzo Travisanutto. Sfortunato durante questa competizione nel 2018, anno che poi lo ha visto conquistare il titolo mondiale, l’italiano merita senza dubbio questo riconoscimento europeo. Terzo in Francia e secondo in Svezia, Gabriele Minì questa volta è riuscito a imporsi durante la finale, ciò che gli ha permesso di diventare vicecampione europeo precedendo Patterson.

A inizio settembre in Finlandia, il Campionato mondiale rappresenterà una nuova sfida per LeCont. “Abbiamo appena saputo che c’è stata una modifica al regolamento CIK-FIA riguardante il numero di pneumatici slick disponibile per ogni pilota. Ciò significa che i piloti avranno a disposizione due treni per le prove di qualificazione e le manche di qualificazione. Poi i piloti dovranno utilizzare un nuovo treno per la finale. Sulla base di questa decisione, LeCont sarà ancora più motivata a offrire ai piloti e ai team un servizio di qualità e degli pneumatici che rispondono alle loro aspettative. Abbiamo già avuto una buona esperienza del circuito di Alahärmä al Campionato europeo OK nel 2017 e siamo impazienti di assistere a un nuovo confronto tra tutti questi giovani piloti di talento. La categoria OK ha tante qualità e non posso che augurarmi che le ASN siano più numerose a imporla nel loro paese nei prossimi anni.”

A proposito del futuro, la CIK-FIA nei prossimi mesi procederà a una nuova omologazione degli pneumatici per il periodo 2020-2022. LeCont ha a lungo preparato questa scadenza e ha lavorato molto per definire il miglior compromesso, sia per i suoi nuovi pneumatici slick che da pioggia. “Siamo anche pronti a partecipare alle gare d’appalto della CIK-FIA ma anche a quelle delle ASN”, ha concluso Paolo Bombara.